Il gioiello nella Preistoria

Nell'età della pietra i nostri antenati han creato gioielli con piume, cuoio, ossa, legno, conchiglie, minerali e in

Il gioiello nella Preistoria

Fin dalla notte dei tempi, le persone di tutte le culture han cercato di mostrare se stessi con gioielli che simboleggiassero il loro status, appartenenza religiosa o politica e, naturalmente, come ornamento personale.

Anche nell’età della pietra, i nostri antenati han trovato un modo per creare molti tipi di gioielli realizzati con materiali organici e inorganici come i capelli, piume, cuoio, ossa, legno, conchiglie, minerali e solo in seguito con metalli  e pietre preziose.

L’improvviso aumento della tecnologia in Egitto e in Mesopotamia è stato un momento fondamentale in cui i gioielli han cominciato ad assumere la forma di elementi moderni . La Capacità di forgiare il bronzo e il rame circa 7 mila anni fa e l’ arrivo dell’ oro qualche migliaio di anni più tardi, ha introdotto la cultura moderna del gioiello. Gli egiziani hanno cominciato a lavorare l’oro per creare alcuni pezzi di gioielli senza tempo, rinvenuti nei sepolcri dei grandi Faraoni.

Le innovazioni introdotte dagli artisti egiziani e mesopotamici presto si sparsero in tutto il mondo e in molte altre civiltà. In Estremo Oriente, 5000 anni fa,  gli artigiani della ricca India iniziarono la produzione di disegni di monili con metalli preziosi e gemme, che in seguito hanno influenzato la diffusione dei gioiello in tutta la Cina.


Condividi questo articolo sui tuoi Social Network

clicca sui pulsanti di condivisione rapida sottostanti 

Pin It