Il gioiello nell’antica Grecia

L'arte del gioiello ha ricevuto molta attenzione dalla civiltà greca. I Greci produssero complessi gioielli finalizzati a riflettere

Il gioiello nell’antica Grecia

L’arte del gioiello ha ricevuto molta attenzione dalla millenaria civiltà greca.

Nei primissimi tempi la Grecia ha prodotto un costante flusso di semplici elementi in pietra e argilla, fu dopo l’arrivo del bronzo, che i Greci cominciarono la creazione di disegni sempre più complessi fino a produrre gioielli che riflettessero la ricchezza e il potere della nobiltà e dei governanti. Il Gioiello i in Grecia era visto come un simbolo di potere, status sociale, guardia contro il male, celebrazione degli dei ed utilizzato spesso da membri femminili della classe benestante.

Anche se le tecniche per fare oggetti d’oro furono attinte dal regno d’Egitto e della Mesopotamia, i greci sono riusciti a creare uno stile unico che è rimasto immutato nei secoli successivi.

Lo Sviluppo della grande civiltà greca ha infatti  portato il primo grande utilizzo di gioielli. L’oro divenne la materia prima decorativa primaria (anche se venivano utilizzati anche argento, piombo, bronzo e leghe varie). Anelli, collane e ciondoli sono stati alcuni dei gioielli più noti di quel periodo. Fu però con l’avvento della “Golden Age” della Grecia, quando la cultura ellenica è sbocciata, che il  gioiello ha cominciato a vivere il momento di massimo splendore. L’utilizzo di stampi e foglie sottili d’ oro ha permesso ai greci la fabbricazione di alcuni tra i più bei pezzi antichi che si conservano ancora oggi, considerati veri e propri capolavori. Le gemme più popolari erano ametiste, perle, corniola, granato e smeraldi

L’epoca di Alessandro Magno è stato un periodo di enorme afflusso d’oro, pietre preziose e influenze orientali, ma la caduta della Grecia sotto il controllo dell’Impero romano nel 2° secolo a.c. ha portato molti cambiamenti drastici al loro stile di vita e alla loro produzione di preziosi. Le Influenze del cristianesimo e la formazione dell’impero bizantino hanno permesso la rinascita del loro stile e la diffusione di gioielli di alta qualità.

Purtroppo anche questi stili han visto la loro fine dopo la conquista della Grecia da parte della Turchia, e la successiva indipendenza acquisita nel 1827. Da allora, gli scontri di stili che imperversavano nella loro cultura hanno portato alla distruzione di molte antiche opere d’arte.


Condividi questo articolo sui tuoi Social Network

clicca sui pulsanti di condivisione rapida sottostanti 

Pin It