Il Metropolitan Museum Of Art di New york dedica una mostra alla storia ed all’arte antichissima della gioielleria. Dagli albori dell’antichità fino ai giorni nostri.

Jewelry. The Body Trasformed”, questo il nome della rassegna che il prossimo 12 novembre andrà in scena al prestigioso Metropolitan Museum of Art (MET) di New York. Una mostra dedicata alla storia dei gioielli che ripercorre gli stili, l’arte ed il significato di questi preziosi oggetti.

Dai modelli più antichi risalenti ai millenni avanti Cristo sino alle creazioni dei giorni nostri.



Sotheby’s mette all’asta i gioielli reali delle grandi Dinastie europee. Dai Borbone-Parma alla collezione mai vista di Maria Antonietta.

Un grande appuntamento evento per gli amanti e gli appassionati della storia e del lusso. Il prossimo 12 Novembre a Ginevra, Sotheby’s curerà la grande asta dedicata ai Royal Jewels e, più precisamente, ai tesori della dinastia reale dei Borbone Parma ed, in anteprima assoluta, ai gioielli appartenuti alla regina Maria Antonietta, figlia di Maria Teresa d’Austria e sposa del Re di Francia Luigi XVI.




I gioielli Art Nouveau

Tra i motivi, spesso cupi di età vittoriana, e l’arrivo della prima guerra mondiale, il movimento modernista noto come Art Nouveau è riuscito a inghiottire l’Europa con il suo stile che si è concentrato in gran parte nelle forme naturali, nelle linee curve e nelle immagini femministe.



I gioielli nel Romanticismo

Il Romanticismo è oggi ricordato come uno dei tanti stili di moda che sono state introdotti al pubblico durante il regno inglese della regina Victoria. La sua influenza sul mondo dell’arte ha rappresentato uno dei grandi cambiamenti di stile nella storia della gioielleria.

I gioielli sono riusciti ad influenzare le tradizioni ed a cambiare stili di moda più volte durante il lungo Regno Vittoriano (dal 1837 al 1901). Uno dei maggiori contributi all’espansione dei gioielli in quei tempi si possono trovare negli effetti della Rivoluzione industriale che ha permesso la crescita della classe media la quale ha cominciato ad acquistare e utilizzare preziosi. La classe superiore tuttavia non rimase a guardare, e presto reclamò la creazione di gioielli tecnicamente superiori realizzati in metalli preziosi e gemme (per lo più diamanti).

L’Influenza della regina Vittoria ha contribuito ai tre cambiamenti della moda distinti in tre periodi che hanno avuto grande impatto sulla produzione di gioielli in Europa e in America:

 

Periodo Romantico (1837 – 1860)

Sotto l’influenza degli antichi tesori e stili di moda di epoca medievale e rinascimentale. Questo periodo che è durato più di 20 anni può essere facilmente individuato per il suo uso di motivi romantici – cuori, ancore, serpenti e croci.

 

Gran periodo (1861 – 1885)

Il gioiello di questo periodo era molto più cupo, drammatico e pesante. Spesso replicava i modelli di vecchi stili (rinascimentale, gotico), questo periodo è caratterizzato anche per l’introduzione di gioielli “lutto”. Prima di allora l’uso del gioiello nei periodi di lutto era stato completamente rimosso, ma sotto l’influenza della regina Vittoria questa utiliizzazione è ritornata con l’introduzione di gioielli realizzati per lo più in onice e vetro nero.

 

Periodo di estetica (1880 – 1901)

Periodo caratterizzato  dal ritorno ai temi più allegri dell’amore, con gioielli che ritraevano motivi come cuori, stelle, lune crescenti, insetti, rettili e animali.

 

Gli anni del tardo romanticismo sono oggi ricordati come il momento in cui alcune delle più grandi creazioni di gioielli di tutti i tempi sono stati fatti. Tali meraviglie dell’arte umana si possono trovare nelle opere dell’artista russo Peter Carl Fabergé, che ha creato le sue famose “uova di Fabergé Imperiale” per gli zar Alessandro III e Nicola II di Russia.


Condividi questo articolo sui tuoi Social Network

clicca sui pulsanti di condivisione rapida sottostanti 



I gioielli nel Rinascimento

L’arrivo del Rinascimento ha consentito la rapida crescita e l’espansione del gioiello, fortemente influenzato da civiltà lontane e da materiali esotici che sono stati importati da tutti i quattro lati del mondo.